STAMPA PDF

CORONAVIRUS: le iniziative di sostegno delle Fondazioni bancarie

Di fronte all’emergenza Coronavirus le Fondazioni di origine bancaria si sono mobilitate per sostenere sia il sistema sanitario che realtà economiche, sociali e culturali dei propri territori. L’associazione di fondazioni e casse di risparmio (ACRI) sta mettendo a punto un intervento di sistema, che sarà finanziato attraverso il Fondo nazionale iniziative comuni istituito proprio per rispondere alle emergenze che investono l’intero Paese, in passato già utilizzato in occasione di terremoti e alluvioni. 

Sul sito di Acri, alla pagina https://www.acri.it/2020/03/11/le-fondazioni-insieme-contro-il-coronavirus/, è disponibile un elenco aggiornato – ma in continuo aggiornamento - delle Fondazioni di origine bancaria che si sono attivate:

-   Fondazione Cassa di Risparmio di Biella: ha donato cento mila euro alla raccolta fondi #DONOSALUTE, promossa dall’Associazione Amici dell’Ospedale di Biella, a sostegno dei reparti dell’ospedale che stanno fronteggiando l’emergenza Coronavirus;

-   Fondazione Cariplo ha stanziato due milioni di euro per mitigare gli effetti indesiderati nei confronti degli enti non profit, causati a seguito dalle misure di contenimento del COVID-19. Le risorse serviranno per sostenere gli enti non profit nell’attivare/potenziare le risposte straordinarie per le persone in difficoltà, e per i contraccolpi economici legati ai mancati introiti. Al di là di questa fase emergenziale, Fondazione Cariplo ha chiaro che dopo questa primo si dovrà avviare una seconda fase per aiutare i territori a riattivare i servizi alle famiglie e supportare gli enti culturali e del Terzo settore. Ma questo sarà possibile solo quando saranno più chiari i criteri e la dimensione degli aiuti pubblici. A seguire è già stata immaginata anche una terza fase, in cui sarà necessario rilanciare iniziative culturali e di animazione comunitaria per velocizzare il ritorno alla “normalità”. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei fondi Cariplo diretti alle Fondazioni di comunità https://fondazionecariplo.it/it/news/istituzionali/fondazioni-di-comunita-fondi-di-emergenza-coronavirus.html

-   Fondazione Compagnia di San Paolo ha stanziato una cifra iniziale di sei milioni di euro. Si aggiungono a questa cifra circa 10,5 milioni di euro di liquidità da subito a favore del sistema sociale e culturale del territorio;

-   Fondazione Cassa di Risparmio di Vercelli ha deliberato un contributo di 230 mila euro a favore della ASL di Vercelli;

-   Fondazione Cariverona ha stanziato complessivamente 9 milioni di euro per contrastare gli effetti dell’emergenza da COVID-19 e a sostegno della ricerca;

-   Fondazione Cariparo ha deliberato di mettere a disposizione cinque milioni di euro per il contrasto all’epidemia e per azioni a sostegno del tessuto economico e sociale;

-   Fondazione CRC di Cuneo ha deliberato lo stanziamento di un fondo di 500mila euro per affrontare l’emergenza Corona virus, a supporto dello sforzo straordinario che il sistema sanitario della provincia di Cuneo sta realizzando;

-   Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria ha lanciato una campagna di raccolta fondi (www.fondazionesolidal.it) in favore degli ospedali della sua provincia. I fondi serviranno per acquistare attrezzature, macchinari e tutto ciò che può garantire un’adeguata assistenza in primis in questo periodo di crisi ma anche per affrontare le future sfide della sanità;

-   Fondazione di Piacenza e Vigevano ha stanziato 500mila euro per sostenere la sanità piacentina e assieme alla Fondazione Cariparma ha acquistato 25 macchine per la ventilazione assistita da destinare agli Ospedali di Parma e Piacenza; 

-   Fondazione Monteparma ha stanziato un contributo di 200 mila euro in favore delle strutture sanitarie del territorio per contrastare l’emergenza epidemiologica da COVID-19. I contributi andranno al Maggiore di Parma e alle strutture ospedaliere di Fidenza-Vaio e di Borgotaro;

-   Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna ha stanziato 500mila euro per l’apertura di un maxi-reparto dedicato esclusivamente alla lotta al virus COVID-19 presso il Policlinico Sant’Orsola;

-   Fondazione Manodori (Reggio Emilia) ha acquistato nuova strumentazione per il Servizio di Terapia Semintensiva dell’Ausl Irccs di Reggio;

-   Le Fondazioni della provincia di Modena – Modena, Carpi, Mirandola e Vignola – hanno stanziato un Fondo straordinario da un milione e mezzo di euro per far fronte all’emergenza coronavirus. Sarà utilizzato per l’acquisto di strumenti e presidi sanitari di urgente necessità segnalati dalle Aziende sanitarie del territorio. La Fondazione di Modena provvederà direttamente all’acquisto del materiale, che sarà messo immediatamente a disposizione delle strutture del sistema sanitario operanti sul territorio provinciale;

-   Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna ha stanziato 500mila euro per l’acquisto di macchinari e letti per il Policlinico Sant’Orsola e per l’Ospedale di Ravenna;

-   Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì ha stanziato 500mila euro a favore dell’Ospedale Morgagni-Pierantoni;

-   Le fondazioni bancarie lucchesi (Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e Fondazione Banca del Monte di Lucca) hanno messo a disposizione dell’Asl Toscana Nord-Ovest 165 mila euro al fine di acquistare le dotazioni sanitarie necessarie a far fronte all’emergenza dovuta ai crescenti casi di contagio di Coronavirus;

-   Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia ha provveduto a stanziare un primo contributo di 500mila euro per la Asl Toscana Centro;

-   Fondazione CR Firenze ha stanziato oltre tre milioni di euro per l’emergenza sanitaria;

-   Fondazione Cr Fano ha stanziato cento mila euro in favore della Direzione Sanitaria degli ospedali riuniti di Marche Nord. Le risorse sono immediatamente disponibili per l’acquisto di impianti tecnologici di terapia intensiva, respiratori, centralina, sistemi di monitoraggio e letti per la rianimazione;

-   Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Macerata ha perfezionato l’acquisto di un ecografo di alta fascia per il Presidio Ospedaliero di Camerino (COVID Hospital della Provincia) per un valore d’acquisto di oltre 60 mila euro;

-   Fondazione Carisap ha messo a disposizione dell’Azienda sanitaria regionale l’importo di euro 400 mila per far fronte all’emergenza coronavirus;

-   Fondazione Cassa di Risparmio Perugia ha stanziato 1 milione e 200 mila auro per apparecchiature destinate alle strutture ospedaliere e sistemi di protezione individuale;

-   Fondazione Cr Terni e Narni ha stanziato un milione di euro in favore dell’ospedale di Terni.

 

Arsea Comunica n. 42 del 16/3/2020 


 

 

Lo staff di Arsea

Contatti

Siete interessati ad avere maggiori informazioni sui nostri servizi?
Non esitate a contattarci.

I nostri uffici sono presenti a:

Bologna - Sede legale ed operativa

Via S. Maria Maggiore n.1
40121 Bologna
Tel. 051/238958
Fax 051/225203

Si accede anche da Via Riva di Reno n.75/3, terzo piano, ingresso UISP Comitato Regionale Emilia Romagna

 

Reggio Emilia - Sede decentrata

c/o UISP Comitato Reggio Emilia

Via Tamburini n.5
42100 Reggio Emilia (RE)
Tel. 0522/267207
Fax: 0522/332782


Si riceve su appuntamento.

© 2016 Arsea s.r.l - via S.Maria Maggiore, 1 - 40121 Bologna - P.IVA 02223121209

Contratto       Privacy Policy