STAMPA PDF

Daspo anche durante le sedute in allenamento se il tifoso minaccia l’allenatore.

Sul tema è intervenuto di recente il Consiglio di Stato, con la sentenza 6 – 28 maggio 2021, n. 4123 che ha confermato il provvedimento emesso dalla Questura della Provincia di Napoli con il quale è stato fatto divieto ad un tifoso di accedere per cinque anni nei luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive, eventi calcistici nazionali (serie A – B – Lega Pro – D), nonché gli incontri di calcio relativi alla Coppa Italia, Europa League e Champions League ed internazionali disputati dalla Nazionale Italiana e dalla medesima compagine “Under 21”.

Durante una seduta di allenamento di una squadra di calcio un tifoso minaccia l’allenatore.

Il tema affrontato dal Consiglio di Stato riguarda la possibilità di applicare il DASPO – ex art. 6 della Legge 401/1989 - anche a condotte tenute in sede di allenamento e non propriamente nel corso di una manifestazione sportiva e la risposta è stata affermativa atteso che le condotte che possono determinare l’applicazione della sanzione sono quelle commesse “in occasione o a causa di manifestazioni sportive”, come previsto dalla suddetta disposizione.

Arsea Comunica n. 65 del 07/06/2021 

 

Lo staff di Arsea

Contatti

Siete interessati ad avere maggiori informazioni sui nostri servizi?
Non esitate a contattarci.

I nostri uffici sono presenti a:

Bologna - Sede legale ed operativa

Via S. Maria Maggiore n.1
40121 Bologna
Tel. 051/238958
Fax 051/225203

Si accede anche da Via Riva di Reno n.75/3, terzo piano, ingresso UISP Comitato Regionale Emilia Romagna

 

Reggio Emilia - Sede decentrata

c/o UISP Comitato Reggio Emilia

Via Tamburini n.5
42100 Reggio Emilia (RE)
Tel. 0522/267207
Fax: 0522/332782


Si riceve su appuntamento.

© 2016 Arsea s.r.l - via S.Maria Maggiore, 1 - 40121 Bologna - P.IVA 02223121209

Contratto       Privacy Policy