LEGGI, PRASSI E GIURISPRUDENZA

Banca dati di Leggi, decreti, circolari, risoluzioni ministeriali e sentenze che investe, in modo integrato, tutte le materie di interesse nella gestione delle organizzazioni no profit. La Banca dati delle Leggi è ad accesso gratuito.

RICERCA NORMATIVA (1666 documenti in elenco)

L'accesso ai contenuti in abbonamento è riservato ai clienti abilitati al servizio.

ULTIMI DOCUMENTI INSERITI

IN ABBONAMENTO

15/06/2015

DLgs 15 giugno 2015, n. 81

Disciplina organica dei contratti di lavoro e revisione della normativa in tema di mansioni, a norma dell'articolo 1, comma 7, della legge 10 dicembre 2014, n. 183

SCARICA IL PDF

IN ABBONAMENTO

04/06/2015

CTP Cremona sentenza n.140 del 4 giugno 2015

Contestazioni ad una asd: Presidente di due asd, mancata approvazione del bilancio, verbali incompleti, libro soci non attivato.

SCARICA IL PDF

IN ABBONAMENTO

03/06/2015

Dipartimento di Finanza Circolare del 3.6.2015 n. 2

La dichiarazione per gli ENC prevede un unico modello con il quale viene assolto sia l'obbligo dichiarativo IMU sia quello TASI.

SCARICA IL PDF

IN ABBONAMENTO

01/06/2015

CTR Campania sentenza n.5204 del 1/6/2015

Democraticità: l'alternanza nelle cariche elettive è importante ma... è anche obbligatoria?

SCARICA IL PDF

IN ABBONAMENTO

29/05/2015

Commissione Tributaria regionale della Puglia (sentenza depositata il 29.05.2015 n. 1251

Diventare presidente: quali responsabilità?

SCARICA IL PDF

IN ABBONAMENTO

28/05/2015

Commissione Tribuataria Regionale Toscana sentenza 992/2015

Una associazione sciolta è una associazione estinta?
Sul tema interviene la Commissione Tribuataria Regionale Toscana.

SCARICA IL PDF

IN ABBONAMENTO

18/05/2015

Commiss. Trib. Reg. Lombardia Milano Brescia Sentenza 18.5.2015, n. 2225

Non può utilizzare il regime fiscale agevolato di cui alla Legge 398/1991 l'associazione che non sottoponga alla delibera assembleare il proprio bilancio

SCARICA IL PDF

IN ABBONAMENTO

11/05/2015

Ag. Entrate Circolare del 11.5.2015 n. 20

Rapporti con la Pubblica amministrazione: contributi e corrispettivi. Quale regime IVA?
In materia di IVA uno dei problemi più rilevanti è costituito dal corretto trattamento da riservare alle sovvenzioni erogate da enti pubblici in favore di soggetti che svolgono attività meritevoli di tutela e/o incentivazione. La questione della corretta qualificazione di somme di denaro erogate da PA continua ad essere riproposta con particolare riguardo al settore della formazione professionale.

SCARICA IL PDF

IN ABBONAMENTO

06/05/2015

Agenzia delle Entrate Risoluzione n.45 del 6/5/2015

Le sanzioni in caso di operazioni non tracciabili

SCARICA IL PDF

IN ABBONAMENTO

28/04/2015

Agenzia delle Entrate Risoluzione del 28/04/2015 n. 43/E

Interpello ordinario - Art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212. Pagamento imposta di bollo su documenti informatici rilevanti ai fini tributari - DM 17 giugno 2014 

SCARICA IL PDF

IN ABBONAMENTO

13/04/2015

Agenzia delle Entrate Circolare n.15 del 13/04/2015

Operazioni effettuate nei confronti di pubbliche amministrazioni: cd. scissione dei pagamenti. Articolo 1, commi 629, lettere b) e c), 630, 632 e 633 della legge 23 dicembre 2014, n. 190.

SCARICA IL PDF

IN ABBONAMENTO

13/04/2015

Commissione Tributaria Regionale Aosta Sentenza 13.4.2015 n.8

Associazioni e democraticità. Convocazione a voce.

LEGGI IL DOCUMENTO

IN ABBONAMENTO

09/04/2015

Ddl 1870 approvato dalla Camera dei deputati il 9/4/2015

Delega al Governo per la riforma del Terzo settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del Servizio civile universale
 

SCARICA IL PDF

IN ABBONAMENTO

27/03/2015

Agenzia delle Entrate Circolare n.14 del 27.3.2015

Reverse charge - Estensione a nuove fattispecie nel settore edile, energetico, nonché alle cessioni di pallets recuperati ai cicli di utilizzo successivi al primo. Primi chiarimenti - Articolo 1, commi 629 e 631 della Legge 23 dicembre 2014, n. 190 "Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato" (Legge di stabilità 2015).

SCARICA IL PDF

IN ABBONAMENTO

26/03/2015

Ag.Entrate Circolare del 26.3.2015 n. 13

Il 5xmille diventa una misura stabile di finanziamento dei soggetti operanti in settori di rilevanza sociale. A prevederlo è stata la Legge di stabilità 2015.
Sono rimaste invariate finalità e tipologie di soggetti beneficiari, modalità di accesso al contributo e di pubblicazione degli elenchi degli enti iscritti, ammessi o esclusi, nonché criteri per l'erogazione delle somme attribuite. In materia di rendicontazione e recupero delle somme attribuite è prevista l'emanazione di un apposito Decreto di natura non regolamentare del Presidente del Consiglio dei Ministri per definire modalità del rendiconto,dal quale risulti in modo chiaro e trasparente la destinazione di tutte le somme erogate ai soggetti beneficiari, modalità di recupero delle stesse somme per violazione degli obblighi di rendicontazione, modalità di pubblicazione nel sito web di ciascuna amministrazione erogatrice degli elenchi dei soggetti ai quali è stato erogato il contributo con indicazione del relativo importo, nonché modalità di pubblicazione nello stesso sito dei rendiconti trasmessi. Con la circolare si fornisce, con riguardo agli enti del volontariato e alle ASD, una sintesi degli adempimenti da porre in essere ai fini dell'ammissione al contributo per l'esercizio 2015 e successivi.

SCARICA IL PDF

IN ABBONAMENTO

12/03/2015

Question Time 12.3.2015

Fattura elettronica. Gli Enti Non Commerciali non titolari di partita IVA che, prima del 6 giugno 2014,non erano tenuti ad emettere fattura verso la PA, perché non obbligati dalla normativa vigente, anche successivamente a tale data non sono obbligati ad emettere fattura elettronica. Costoro possono continuare a certificare le somme percepite in base a convenzioni con la PA emettendo note di addebito in forma cartacea, senza l'obbligo di ricorrere alla fatturazione elettronica.

SCARICA IL PDF

IN ABBONAMENTO

10/03/2015

CTR Aquila, sez. Pescara, sentenza del 10.3.2015 n. 256

Regime 398: ricavi - quindi principio di cassa - o anche fatture emesse ma non riscosse?

LEGGI IL DOCUMENTO

IN ABBONAMENTO

09/03/2015

Commissione Tributaria regionale Lombardia con la sentenza n. 873 depositata il 9.03.2015

L'omessa affiliazione ad Enti di promozione sportiva, Disciplina sportiva associata e Federazione sportiva così come l'iscrizione nel registro CONI precludono la possibilità di accedere alle agevolazioni fiscali (Sentenza del 9/02/2015).

SCARICA IL PDF

IN ABBONAMENTO

24/02/2015

Ag. delle Entrate Risoluzione del 24.2.2015 n. 22

Le ONG già riconosciute idonee al 29 agosto 2014 presentano istanza di iscrizione all'anagrafe ONLUS senza adeguare statuti o atti costitutivi ai requisiti previsti dal D.Lgs. n. 460/1997. Le suddette ONG costituiscono, nell'ambito dell'anagrafe ONLUS, una particolare categoria ad esaurimento e mantengono le agevolazioni fiscali previste per le ONLUS. Ai fini della compilazione del modello di iscrizione all'anagrafe ONLUS in corrispondenza della casella 14 riguardante il settore di attività va indicato l'acronimo ONG e dalmodello non va allegato statuto o atto costituivo, né dichiarazione sostitutiva.

SCARICA IL PDF

IN ABBONAMENTO

23/02/2015

CTP Vicenza sentenza 23.2.2015 n.194

Chi risponde in associazione in caso di contestazioni da parte del fisco?
La Commissione Tributaria di Vicenza, con la sentenza 194/2015, ribadisce che in questo caso trova applicazione l'articolo 38 del codice civile ai sensi del quale "Per le obbligazioni assunte dalle persone che rappresentano l'associazione i terzi possono far valere i loro diritti sul fondo comune. Delle obbligazioni stesse rispondono anche personalmente e solidalmente le persone che hanno agito in nome e per conto dell'associazione".

SCARICA IL PDF

IN ABBONAMENTO

19/02/2015

Agenzia delle Entrate Circolare n.6 del 19.2.2015

Chiarimenti interpretativi relativi a quesiti posti in occasione degli eventi Videoforum Italia Oggi, Telefisco Sole 24ore e Forum lavoro

SCARICA IL PDF

IN ABBONAMENTO

19/02/2015

Ag.Entrate Circolare del 19.2.2015 n. 5

Gli enti non commerciali possono beneficiare del credito di imposta per investimenti in beni strumentali nuovi con riferimento all'attività commerciale eventualmente svolta

SCARICA IL PDF

IN ABBONAMENTO

18/02/2015

Ministero dello Sviluppo economico Risoluzione n.22710 del 18.02.2015

Associazione sportiva dilettantistica - Attività di cessione materiale sportivo - Presentazione SCIA - Richiesta parere

SCARICA IL PDF

IN ABBONAMENTO

18/02/2015

Corte di Cassazione sentenza 18.2.2015 n. 25508

Enti non commerciali e agevolazioni in materia di ICI/IMU

LEGGI IL DOCUMENTO

IN ABBONAMENTO

09/02/2015

Ag.Entrate Circolare del 9.2.2015 n. 1

Per gli acquisti di beni e servizi effettuati da PA contemplate dalla norma non assoggettati al regime di inversione contabile l'IVA addebitata dal fornitore nelle relative fatture dovrà essere versata dall'amministrazione acquirente direttamente all'erario, anziché allo stesso fornitore, scindendo quindi il pagamento del corrispettivo dal pagamento della relativa imposta. La disciplina riguarda tutti gli acquisti effettuati dalle PA individuate dalla norma, sia quelli effettuati in ambito non commerciale ossia nella veste istituzionale, che quelli effettuati nell'esercizio di attività d'impresa.
Sono escluse dal predetto meccanismo le operazioni, quali piccole spese dell'ente pubblico, certificate dal fornitore mediante il rilascio della ricevuta fiscale o dello scontrino fiscale. Il meccanismo della scissione dei pagamenti trova applicazione per le operazioni per le quali l'IVA è esigibile a partire dall'1 gennaio 2015:
- per quelle in relazione alle quali il corrispettivo sia stato pagato dopo l'1 gennaio 2015, sempre che le stesse non siano state già fatturate anteriormente alla predetta data;
- non è applicabile alle operazioni per le quali sia stata emessa fattura entro il 31 dicembre 2014

SCARICA IL PDF

Contatti

Siete interessati ad avere maggiori informazioni sui nostri servizi?
Non esitate a contattarci.

I nostri uffici sono presenti a:

Bologna - Sede legale ed operativa

Via S. Maria Maggiore n.1
40121 Bologna
Tel. 051/238958
Fax 051/225203

Si accede anche da Via Riva di Reno n.75/3, terzo piano, ingresso UISP Comitato Regionale Emilia Romagna

 

Reggio Emilia - Sede decentrata

c/o UISP Comitato Reggio Emilia

Via Tamburini n.5
42100 Reggio Emilia (RE)
Tel. 0522/267207
Fax: 0522/332782


Si riceve su appuntamento.

© 2016 Arsea s.r.l - via S.Maria Maggiore, 1 - 40121 Bologna - P.IVA 02223121209

Contratto       Privacy Policy