CIRCOLARI

Strumento di aggiornamento costante realizzato attraverso note informative e di approfondimento che esaminano tempestivamente le novità normative e giurisprudenziali relative al settore non profit. Il servizio permette anche la consultazione della raccolta storica delle note informative.

RICERCA CIRCOLARI (1363 circolari in elenco)

L'accesso ai contenuti in abbonamento è riservato ai clienti abilitati al servizio.

ULTIME CIRCOLARI INSERITE

IN ABBONAMENTO

25/01/2016

La Legge di stabilità 2016: aspetti lavoristici.

La circolare esamina gli aspetti lavoristici interessati dalla Legge di stabilità. Assumere nuovi dipendenti sarà ancora agevolato ma non come nel 2015 purtroppo. Novità interessanti per i collaboratori che decideranno di aprire la partita iva.

LEGGI LA CIRCOLARE

IN ABBONAMENTO

25/01/2016

La Legge di stabilità 2016: fondi e agevolazioni.

Si prosegue l'esame della Legge di stabilità esaminando le diverse agevolazioni previste sia in termini di fondi (in particolare per l'ambito "cultura", ma anche in ambito assistenziale, ivi incluso lo sport diretto a disabili) sia in termini di possibilità per le organizzazioni sportive di utilizzare immobili dello Stato a canone agevolato

LEGGI LA CIRCOLARE

IN ABBONAMENTO

22/01/2016

Sport e fitness: quale relazione?

Si esamina una interessante sentenza (Commissione tributaria regionale di Venezia - Mestre, sentenza del 11/11/2015 n°1708) che ha riconosciuto la natura sportiva dilettantistiche delle discipline ricondotte nell'alveo del fitness ed ha affermato che la scarsa partecipazione alle assemblee non dovrebbe considerarsi causa di esclusione dalle agevolazioni fiscali. Si tratta però solo di una sentenza di primo grado.

LEGGI LA CIRCOLARE

IN ABBONAMENTO

22/01/2016

Il Tasso d'interesse legale scende allo 0,2%.

La misura del saggio degli interessi legali (art. 1284 C.c.) è fissata allo 0,2% con decorrenza dal 1° gennaio 2016 (il tasso di interesse per il 2015 era pari allo 0,5%). A prevederlo è stato il Decreto del Ministero dell'economia 11 dicembre 2015

LEGGI LA CIRCOLARE

IN ABBONAMENTO

12/01/2016

Defibrillatori in ambito sportivo: la parola alla Conferenza Stato – Regioni mentre si vocifera di una proroga.

Alcuni interessanti spunti sul tema tutela della salute in ambito sportivo dilettantistico provengono dalla lettura del documento di indirizzo adottato dalla Conferenza Stato-Regioni nel corso della riunione del 30 luglio scorso.
L'intervento nasce per il comportamento disomogeneo adottato dalle Regioni nell'individuare i soggetti preposti ad organizzare i corsi di formazione all'utilizzo del defibrillatori. Cogliamo l'occasione per rispondere ai più comuni quesiti in materia a partire dal termine ultimo entro cui dotarsi di defibrillatori. La Legge lop individua nel 4 febbraio 2016 ma sul sito del CONI Friuli Venezia Giulia è stato pubblicato il 5 Gennaio scorso un comunicato che informa di una possibile proroga al 31 ottobre 2016. Proroga a parte però è essenziale mettersi in regola il prima possibile, per la salute degli atleti e la serenità dei dirigenti...

LEGGI LA CIRCOLARE

IN ABBONAMENTO

12/01/2016

Quando un consultorio può essere una Onlus?

Sul tema si è espressa l'Agenzia delle Entrate con la Risoluzione n.10 del 23 gennaio 2015.
Il quesito era legato alla possibilità di mantenere la qualifica di ONLUS in capo ad una Fondazione che gestiva un consultorio quando la stessa andava a percepire corrispettivi dagli utenti.

LEGGI LA CIRCOLARE

IN ABBONAMENTO

12/01/2016

E se utilizzassimo un bel box prefabbricato come spogliatoio?

Attenzione ai permessi edilizi. Si è esonerati quando i manufatti sono effettivamente destinati a soddisfare "esigenze meramente temporanee", non essendo la precarietà di un manufatto a stabilire la necessità o meno dei permessi edilizi, ma l'alterazione dello stato di fatto dei luoghi insieme all'utilizzo stabile e non momentaneo.
Sul punto interviene il Consiglio di Stato con la Sentenza n. 4116, del 4 settembre 2015.

LEGGI LA CIRCOLARE

IN ABBONAMENTO

18/12/2015

L’Agenzia delle Entrate del Friuli Venezia Giulia risponde alle associazioni sportive dilettantistiche. Trattamento dei compensi erogati.

L'Agenzia delle Entrate del Friuli interviene per fonire alcuni chiarimenti alle associazioni sportive. Si evidenzia la possibilità per il presidente dell'associazione sia di ricevere compensi come istruttore/allenatore che indennità di carica, a condizione che questi emolumenti non si configurino come distribuzione indiretta di utili o proventi. Anche gli istruttori stranieri non residenti in Italia possono ricevere compensi sportivi, sempre che non siano professionisti.

LEGGI LA CIRCOLARE

IN ABBONAMENTO

18/12/2015

Artisti e agibilità.

Come è noto, la gestione Enpals è confluita nell'INPS conservando alcune sue specificità, tra le quali gli adempimenti connessi al certificato di agibilità. L'INPS con la Circolare del 27/05/2015 offre chiarimenti sulla procedura telematica per la richiesta ed emissione del certificato.

LEGGI LA CIRCOLARE

IN ABBONAMENTO

18/12/2015

L’Agenzia delle Entrate del Friuli Venezia Giulia risponde alle associazioni sportive dilettantistiche. Trattamento fiscale degli introiti percepiti

Se noleggio un campo sportivo ad una associazione sportiva affiliata al medesimo Ente Nazionale cui la nostra associazione è affiliata l'introito percepito è da assoggettare a tassazione o no? Se acquisto le divise per gli atleti e chiedo loro il rimborso di quanto esattamente pagato, senza alcun ricarico, l'entrata è da assoggettare a tassazione oppure no? Se effettuo prestazioni di servizi di natura educativa nei confronti di una scuola, devo o meno applicare l'iva?

LEGGI LA CIRCOLARE

IN ABBONAMENTO

18/12/2015

Spettacolo: novità in materia di certificato di agibilità

L'Inps, con messaggio n.6603 del 28 ottobre, in riferimento alla procedura telematica di richiesta dei certificati di agibilità per le imprese del settore spettacolo (ex Enpals), ha reso noto che dal 2 novembre 2015 sarà rilasciato un aggiornamento che prevede una nuova funzione di "Trasmissione massiva delle richieste di Certificato di agibilità in formato xml". Saranno inoltre effettuati alcuni interventi adeguativi e correttivi minori, tra i quali la generazione del certificato di agibilità in formato pdf statico, per consentire la sua fruizione anche da dispositivi mobili come gli smartphone ed i tablet.

LEGGI LA CIRCOLARE

IN ABBONAMENTO

18/12/2015

Case di riposo per anziani: Onlus o non Onlus?

I servizi legati alle case di riposo sono da ricondurre nell'ambito dei servizi socio-sanitari a solidarietà immanente - e quindi caratterizzanti una Onlus - o possono qualificare una Onlus solo se diretti a soggetti svantaggiati. Ennesimo valzer della Cassazione.

LEGGI LA CIRCOLARE

IN ABBONAMENTO

18/12/2015

I vostri soci vi hanno chiesto se possono dedurre le spese di iscrizioni ai corsi come spese mediche?

I vostri soci vi hanno chiesto se possono dedurre le spese di iscrizioni ai corsi come spese mediche in presenza di una prescrizione medica allo svolgimento dell'attività? Siete disposti ad assumervi le responsabilità di legale rappresentante di una associazione sportiva ma non sapete esattamente in cosa andate incontro?

LEGGI LA CIRCOLARE

IN ABBONAMENTO

01/12/2015

Associazioni e società sportive affiliate ad Enti di promozione sportiva: scadenza in vista per il Registro CONI.

Attenzione al termine del 21 dicembre 2015. Entro quella data gli Enti di promozione sportiva devono trasmettere - in virtù del Regolamento CONI/Enti di promozione sportiva adottato il 28/10/2014 - una serie di documenti relativi alle associazioni e società sportive dilettantistiche affiliate, pena la mancata iscrizione nel Registro.

LEGGI LA CIRCOLARE

IN ABBONAMENTO

01/12/2015

Quando la formazione è esente da IVA? Cosa comporta per l’organizzazione l’esenzione IVA ai fini fiscali?

Tutta l'attività di formazione può dirsi IVA esente? Quando la prestazione è IVA esente è possibile detrarre l'iva sui costi inerenti il suo svolgimento? La Corte di Cassazione è intervenuta nuovamente sul tema con la sentenza 19429/2015.

LEGGI LA CIRCOLARE

IN ABBONAMENTO

01/12/2015

Associazioni in regime 398: il regime decade se non viene approvato il bilancio.

A riaffermare questo principio interviene la Commissione Tributaria regionale Lombardia con la sentenza n.2225/2015.
Cogliamo l'occasione per ricordare quali sono gli adempimenti che le associazioni che hanno optato per questo regime fiscale agevolato sono chiamate ad espletare e quali situazioni possono determinare la decadenza dal regime

LEGGI LA CIRCOLARE

IN ABBONAMENTO

01/12/2015

Il Presidente è sempre responsabile?

Dipende. Come ricorda la Cassazione con l'ordinanza del 17 giugno scorso, "la responsabilità personale e solidale, prevista dall'art. 38 c.c., di colui che agisce in nome e per conto dell'associazione non riconosciuta non è collegata alla mera titolarità della rappresentanza dell'associazione stessa, bensì all'attività negoziale concretamente svolta per suo conto e risoltasi nella creazione di rapporti obbligatori fra l'ente ed i terzi".

LEGGI LA CIRCOLARE

IN ABBONAMENTO

02/11/2015

Fisco e responsabilità

Ma se l'associazione di cui sono Presidente ha problemi con il fisco, io ne sono immediatamente responsabile con il mio patrimonio? No. A confermarlo è la Commissione Tributaria provinciale di Vicenza con la sentenza 20.11.2014 n.788/9/14.
Per maggiori informazioni si rinvia alla Nota informativa n.66 del 2/11/2015

LEGGI LA CIRCOLARE

IN ABBONAMENTO

02/11/2015

Circoli, intrattenimento e misure di sicurezza.

Il Tribunale Amministrativo di Brescia, con la sentenza n.1933 del 10.12.2012, interviene in materia di sicurezza nei circoli con riferimento alla necessità di acquisire il parere preventivo della Commissione provinciale di vigilanza dei locali di pubblico spettacolo. Le norme in materia di sicurezza non solo di esclusiva degli locali pubblici ...
Per maggiori informazioni si rinvia alla Nota informativa n.67 del 02/11/2015

LEGGI LA CIRCOLARE

IN ABBONAMENTO

02/11/2015

Spesometro, black list, dichiarazione INTRA: semplificazioni per chi opta per il telematico.

Se tutto va bene, nei prossimi anni i contribuenti potrebbero trovarsi sgravati da una serie di adempimenti qualora optino per la trasmissione telematica delle fatture e dei corrispettivi. A prevederlo è il Decreto Legislativo 127/2015.
Per maggiori informazioni si rinvia alla Nota informativa n.68 del 02/11/2015

LEGGI LA CIRCOLARE

IN ABBONAMENTO

02/11/2015

Transazioni in contanti e decadenza dal regime di cui alla Legge 398/1991.

L'articolo 19 del D.Lgs 158/2015 ha eliminato la sanzione di decadenza dal diritto di avvalersi del regime forfetario di cui alla L. 398/1991 in caso di utilizzo del contante per importi superiori a mille euro e pertanto trova applicazione solo la sanzione di carattere pecuniario.
L'articolo 32 del DLgs 158/2015 prevede però che tale disposizione entri in vigore a decorrere dal 1 gennaio 2017 anche se l'applicazione del principio del favor rei dovrebbe tutelare i contribuenti anche nel periodo antecedente a tale data.
Per maggiori informazioni si rinvia alla Nota informativa n.69 del 02/11/2015

LEGGI LA CIRCOLARE

IN ABBONAMENTO

01/10/2015

Nessuna comunicazione per la conservazione delle fatture elettroniche

Con Risoluzione 81/E del 25 settembre 2015 l'Agenzia delle Entrate fornisce un chiarimento sugli
adempimenti connessi agli obblighi di fatturazione elettronica nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni.

LEGGI LA CIRCOLARE

IN ABBONAMENTO

01/10/2015

Associazioni e REA: nuova modulistica

Dal 15 settembre le pratiche al REA dovranno essere predisposte con gli strumenti software (Starweb, Fedra, programmi compatibili) aggiornati alle specifiche tecniche del D.M. 22.06.2015. Tutte le novità introdotte sono riepilogate nella Circolare Ministeriale n. 3681/C del 30/06/2015 ad integrazione delle istruzioni della Circolare 3668 del 27/02/2014.

LEGGI LA CIRCOLARE

IN ABBONAMENTO

01/10/2015

Quando l’abito non fa il monaco, ovvero i requisiti per qualificarsi come Onlus.

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n.16726 del 12.8.2015, torna sul tema dei requisiti di cui deve essere in possesso una Onlus per qualificarsi tale e quindi accedere al regime agevolato.

LEGGI LA CIRCOLARE

IN ABBONAMENTO

01/10/2015

Massaggi rilassanti: operatori sanitari, estetisti o … altro?

Sul tema interviene il Ministero dello Sviluppo Economico con la Risoluzione n.85939 dell'8 giugno 2015, chiarendo che non sono richiesti requisiti professionali per chi effettua massaggi che non abbiano effetti sulla salute dell'utente nè siano finalizzati al miglioramento delle sue condizioni estetiche.

LEGGI LA CIRCOLARE

Contatti

Siete interessati ad avere maggiori informazioni sui nostri servizi?
Non esitate a contattarci.

I nostri uffici sono presenti a:

Bologna - Sede legale ed operativa

Via S. Maria Maggiore n.1
40121 Bologna
Tel. 051/238958
Fax 051/225203

Si accede anche da Via Riva di Reno n.75/3, terzo piano, ingresso UISP Comitato Regionale Emilia Romagna

 

Reggio Emilia - Sede decentrata

c/o UISP Comitato Reggio Emilia

Via Tamburini n.5
42100 Reggio Emilia (RE)
Tel. 0522/267207
Fax: 0522/332782


Si riceve su appuntamento.

© 2016 Arsea s.r.l - via S.Maria Maggiore, 1 - 40121 Bologna - P.IVA 02223121209

Contratto       Privacy Policy